• Home
  • Tag: nozze Calabria

Stranezze “hot” nella prima notte di nozze – Parte 2

“Paese che vai, usanze che trovi”… Mai proverbio fu più azzeccato.

Il mondo ci riserva sempre un sacco di stranezze, usi e costumi totalmente diversi dai nostri, a volte sorprendenti e bizzarri, altre volte più o meno comprensibili.

AD HONG KONG NON PROVATE A TRADIRE…

Furbacchioni fate estrema attenzione: ad Hong Kong una legge permette alla moglie tradita di vendicarsi UCCIDENDO il marito e l’amante in questione!!! La cosa particolare è che però il marito dovrà essere ucciso tassativamente a mani nude, mentre per l’amante non è previsto alcun limite… E nel caso contrario?

BURKINA FASO: QUANDO 1 NON BASTA…

Nel Burkina Faso una donna sposata ha il diritto di avere uno o più amanti, a patto che questi siano a disposizione per aiutare i mariti “traditi” in lavori in qualsiasi campo. Un equo compromesso?

IN NUOVA CALEDONIA.. ALMENO I CALZINI!

In Nuova Caledonia esiste una legge che vieta di fare sesso all’aria aperta completamente nudi, anche se siete in viaggio di nozze!
Accettati i calzini come forma di “copertura”?

USA: OCCHIO A QUEL CHE FAI

In USA, in MICHIGAN prima di decidere di provarci con una donna è bene informarsi prima sul suo stato coniugale: esiste una legge che prevede fino a 5 anni di carcere per chi seduce donne non sposate.

Fonte: lg-travel.it

Stranezze “hot” nella prima notte di nozze

“Paese che vai, usanze che trovi”… Mai proverbio fu più azzeccato.

Il mondo ci riserva sempre un sacco di stranezze, usi e costumi totalmente diversi dai nostri, a volte sorprendenti e bizzarri, altre volte più o meno comprensibili.

COLOMBIA/EGITTO E LA PRIMA NOTTE  DA “SORVEGLIATI SPECIALI”

In alcuni paesi della Colombia una donna può consumare esclusivamente con il proprio marito. Il fatto è che, durante la prima notte di nozze, è usanza che la mamma della sposa sia presente durante l’atto per assicurarsi che tutto avvenga nel migliore dei modi… Speriamo che poi non ci prenda gusto.

La stessa cosa accade anche in alcune aree del sud dell’Egitto, più che altro per avere la conferma che la sposa sia realmente vergine.

IL DEFLORA VERGINI DELL’ISOLA DI GUAM

In pieno oceano Pacifico, precisamente nell’isola di Guam, una donna non può sposarsi finchè vergine!

La verginità in una donna può essere considerata talmente un disonore che spesso le famiglie si rivolgono a dei veri e propri professionisti i quali vengono pagati per deflorare le loro figliole, prossime al matrimonio…

CONGO: PROVA A DIRLE DI NO!

In Congo la maggior parte delle famiglie sono a gestione “matriarcale”, e contrariamente ad altri paesi africani, è la donna a comandare.

La cosa bizzarra è che quando una donna dichiara un uomo “suo”, esso non si potrà tirare indietro e sarà obbligato a soddisfare ogni desiderio della sua “padrona”, pena maltrattamento e violenza da parte di lei e disonore da parte della sua tribù!

EGITTO: PRIMA DI TUTTO L’ALITO!

In Egitto un uomo con l’alito che odora di cipolla, aglio, sardine ha il divieto di fare l’amore con la propria moglie e lei ha il diritto di obbligarlo a lavarsi i denti… Dovrebbero importarla anche qui questa legge…

Fonte: lg-travel.it