• Home
  • Categoria: Erika consiglia…

La cerimonia religiosa: promessa, pubblicazioni e il nulla osta. Erika Consiglia…

La cerimonia religiosa: promessa, pubblicazioni e il nulla osta

Riprendo l’argomento dell’iter burocratico del matrimonio cercando di fornire le ultime indicazioni che possano essere di riferimento per tutti gli sposi.

Il parroco, dopo aver svolto il processetto ed aver verificato che gli sposi siano in possesso del certificato di battesimo e cresima per uso matrimonio (da richiedere alla parrocchia di domicilio o dove si è ricevuto il sacramento) e del certificato di stato libero ecclesiastico, il parroco rilascia le richieste di pubblicazione sia per il comune che per le parrocchie dei due sposi.

Dopo ciò è necessario presentare al comune, di persona, la richiesta di pubblicazione del parroco unitamente a tutti i documenti civili per concordare il giorno e l’ora delle pubblicazioni.

I documenti civili necessari sono: atto di nascita e certificato contestuale, da richiedere all’anagrafe del comune di residenza (autocertificazione)

Il giorno e l’ora concordata i futuri sposi vanno in comune per la formalizzazione delle pubblicazioni civili, è questa la cosiddetta Promessa.

La promessa è una dichiarazione d’intenti totalmente libera, non comporta nessun obbligo a finalizzare il matrimonio…ma è il primo passo concreto verso di esso! In ogni caso,  se le nozze non venissero celebrate, entro un anno dalla data fissata per il matrimonio, può essere richiesta la restituzione dei doni, che giuridicamente prende il nome di obbligo restitutorio, e il risarcimento dei danni da parte della persona rifiutata.

Gli art. 79, 80 e 81 del codice civile normano la materia:

Art. 79: La promessa di matrimonio non obbliga a contrarlo né ad eseguire ciò che si fosse convenuto per il caso di non adempimento.

Art. 80: Il promittente può domandare la restituzione dei doni fatti a causa della promessa di matrimonio, se questo non è stato contratto.

Art 81: La promessa di matrimonio fatta vicendevolmente per atto pubblico o per scrittura privata…[…]obbliga il promittente che senza giusto motivo ricusi di eseguirla a risarcire il danno cagionato all’altra parte per le spese fatte e per le obbligazioni contratte a causa di quella promessa […].

Dopo la promessa, le pubblicazioni rimarranno esposte sia in comune ( otto giorni) che nelle parrocchie per due domeniche consecutive. In seguito, le pubblicazioni saranno restituite e dovranno essere riportate al parroco che ha dato inizio alla pratica. il quale potrà preparare gli atti di matrimonio. Al termine dell’iter burocratico, il parroco consegnerà ai futuri sposi il Mod. XIV vidimato dalla Curia di provenienza ( molto spesso sono gli sposi stessi a doversi recare in Curia per ottemperare a questo obbligo) unitamente alle pubblicazioni civili (precedentemente portate al parroco con largo anticipo). Se la chiesa in cui verrà celebrato il matrimonio appartiene a una Curia diversa dalla parrocchia in cui si è svolta tutta la pratica matrimoniale, sarà necessario il nulla osta di quest’ultima Curia.

La parte burocratica del matrimonio non è esattamente la mia preferita ma è necessario conoscerla bene e seguire tutta la procedura correttamente. In tal modo, si evitano stress inutili e soprattutto grandi perdite di tempo. Quest’ultimo, il tempo, durante l’organizzazione di un matrimonio non abbonda mai…ragione per la quale vi invito ad utilizzare al meglio i miei suggerimenti!

Alla prossima

Erika

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Fonte media: curacaoeventi.it

La cerimonia religiosa: Corso prematrimoniale e processetto. Erika consiglia…

La cerimonia religiosa: Corso prematrimoniale e processetto.

Quando si decide di sposarsi, la prima cosa da stabilire è il tipo di cerimonia con cui si intende farlo: civile o religiosa? Se si sceglie quella religiosa, il rito cambia in base alla fede di appartenenza della coppia. In Calabria la più diffusa cerimonia religiosa è ancora quella di rito Cattolico. Come si inizia?

La prima cosa da fare è frequentare il corso prematrimoniale. Questo percorso religioso può essere compiuto nella parrocchia di origine o in quella di residenza, se queste differiscono, e serve per fare comprendere agli sposi il reale significato del matrimonio e tutto ciò che esso comporta. Alla fine del corso prematrimoniale il parroco terrà Il Processetto.

Durante il processetto il parroco porrà delle domande agli sposi e terrà conto delle loro risposte prima di rilasciare le Richieste di pubblicazione per il Comune e le Parrocchie di entrambi.

Quali sono le domande del Processetto?
STATO LIBERO
– Dopo il compimento dei sedici anni ha dimorato per più di un anno in un’altra diocesi? Dove?
Ha mai contratto matrimonio, anche solo civile? Quando e con chi? Come è cessato questo vincolo? Ha avuto figli?
CONSENSO MATRIMONIALE
– Perché sceglie di sposarsi in chiesa? Crede nel matrimonio come sacramento? Ha qualche difficoltà nell’accettare l’insegnamento della Chiesa sul matrimonio? Quale?

– Il matrimonio comporta una decisione pienamente libera. Si sposa per sua scelta, liberamente e per amore, oppure è costretto da qualche necessità? Si sente spinto al matrimonio dai suoi familiari o da quelli del suo fidanzato (della sua fidanzata)?

-Il matrimonio è comunione di tutta la vita tra un uomo e una donna. Vuole il matrimonio come unico e si impegna alla fedeltà coniugale?

-È volere di Dio che il vincolo matrimoniale duri fino alla morte di uno dei coniugi. Vuole il matrimonio come indissolubile e quindi esclude di scioglierlo col divorzio?

-Il matrimonio è di sua natura ordinato al bene dei coniugi, alla procreazione ed educazione della prole. Accetta il compito della paternità (della maternità), senza escludere il bene della procreazione? Intende dare ai figli un’educazione cattolica?
-Pone condizioni al matrimonio? Quali?

-Il suo fidanzato (la sua fidanzata) accetta il matrimonio-sacramento come unico e indissolubile, oppure ha quale riserva in proposito (infedeltà, divorzio)? E’ sicuro/a che sposa lei liberamente per amore?

-Nel fidanzamento ha avuto motivi per dubitare della riuscita del suo matrimonio? Ha tenuto nascosto qualcosa che possa turbare gravemente la vita coniugale?

IMPEDIMENTI E DIVIETI
-Esistono vincoli di consanguineità tra lei ed il fidanzato/a? Esistono altri impedimenti al matrimonio canonico o divieti alla celebrazione?

-[Minori di anni 18] I suoi genitori sono a conoscenza delle sue nozze? Sono contrari?

-[Sposati civilmente] Qual è stata la ragione di questa scelta? Perché ora si sposa in Chiesa?

-[Sposati civilmente con altri] Ha già ottenuto la sentenza di divorzio? Adempie i doveri naturali derivanti dalla sua precedente unione?

-Esistono impedimenti o divieti al matrimonio a norma della legge civile, o alla sua trascrizione?

Con queste domande il parroco si accerta che esistano i presupposti necessari a contrarre matrimonio religioso e che gli sposi siano consapevoli dell’impegno che stanno prendendo.

Cari sposi, ho riassunto questi argomenti e riportato le domande per fornirvi qualche strumento semplice e chiaro per comprendere un iter che non è lineare e che rimane sconosciuto ai più. Nel prossimo articolo ultimerò l’argomento sull’iter burocratico da seguire per “contrarre matrimonio”.

A presto

Erika

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Fonte media: wikipedia

Christmas Wedding seconda parte: Erika Consiglia…

In questo articolo vi darò qualche dritta sugli ultimi aspetti di un Christmas wedding. E’ importantissimo che il tema prescelto sia declinato in tutti gli aspetti di un matrimonio. La cura per i dettagli e la coerenza del tutto garantisce la riuscita di un evento.

La musica: per qualsiasi matrimonio di successo un ruolo strategico gioca la musica e l’intrattenimento nei più disparati aspetti. La musica è importante sia durante la cerimonia che il ricevimento. Per la cerimonia, soprattutto se si tratta di un rito religioso, ci sono delle regole da rispettare ma per il ricevimento non ce n’è nessuna oltre al buon gusto, ovviamente! La libertà di scelta e la magia del periodo natalizio ci danno la possibilità di essere creativi e originali. Questo significa: si all’uso di musica natalizia di diversi stili, di cori gospel, all’uso della magia e della teatralità.
Perché non prevedere un momento in cui sorprendere gli ospiti con uno spettacolo di illusionismo? O ancora, perché non prevedere una cena/pranzo teatrale tutto in perfetto spirito natalizio? Le storie, i miti e le leggende legate al Natale sono infinite….lasciate a briglie sciolte la fantasia!

Wedding cake e cake topper: la torta di nozze è il sunto di tutto il matrimonio. Ormai diventato un vero oggetto di culto, la cui estetica è influenzata dalle mode, la wedding cake richiede attenzione estrema. Attenzione ai colori, alle decorazioni ed allo stile. Per una Christmas wedding cake scegliete i medesimi colori degli allestimenti, decorate la torta con agrifoglio, fiori o pigne, melograni e tutto ciò che considerate natalizio. Attenzione però! Non esagerate…lo stile minimal aiuta a non eccedere. La forma è importante ma non dimenticate il gusto, la torta deve essere buona e di alta qualità altrimenti ogni sforzo risulterà vano. Il cake topper è parte integrante dell’estetica della torta e dovrebbe rappresentare il carattere degli sposi, raccontare qualcosa della loro coppia. Per un Christmas wedding si può scegliere un cake topper spiritoso se la coppia è di natura ironica: lo sposo vestito da Babbo Natale che scala un comignolo e la sposa da Mamma Natale che lo acchiappa con un gancio; oppure, se la coppia è romantica, il cake topper li potrebbe rappresentare nell’atto di baciarsi su una slitta trainata da renne…le alternative sono tante e tutte originali.

Angoli tematici: un altro modo per rendere molto natalizio un matrimonio è inserire angoli tematici anche riguardo al cibo. Un esempio sfiziosissimo è un Christmas candy bar: biscotti al pan di zendero e cannella a forma di Babbo Natale, pupazzo di neve, renne, stelle e albero di Natale. Bastoncini di zucchero, caramelle con soggetti natalizi, cioccolatini ripieni, vin brulè e, perché no, anche i dolci della tradizione. Per offrire tutto ciò agli ospiti si possono usare delle piccole calze di Natale o dei mini pacco regalo.

Bomboniere: la bomboniera, qualsiasi essa sia, è un cadeau che gli sposi devono doverosamente donare agli ospiti per ringraziarli della loro presenza. Per un matrimonio natalizio è necessario attenersi al tema anche per questo aspetto. Si può optare per un piccolo oggetto decorativo per la casa, per l’albero di Natale o il presepe. Altra soluzione è un oggetto utile ma con una decorazione natalizia oppure una particolare e natalizia scatola di confetti e praline di cioccolata. Come ultima alternativa suggerisco una soluzione che io amo molto: una piccola ma graziosa e gustosa confezione di un prodotto tipico legato al periodo natalizio. Per esperienza posso affermare che il cibo di alta qualità è sempre un regalo più che gradito!

Dopo aver trattato un tema a me caro vi do appuntamento al prossimo articolo e al prossimo tema!

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Christmas Wedding prima parte: Erika Consiglia…

Cari sposi,
visto il periodo dell’anno in cui ci troviamo e le mie ultime esperienze come wedding planner, ho piacere ad affrontare con voi un tema che trovo bellissimo per un matrimonio romantico ed al contempo frizzante: il Christmas wedding.

Quanti di noi amano il Natale e tutto ciò che comporta?

Io adoro questo periodo dell’anno: luci e decori di ogni tipo, il profumo di cannella e pan di zenzero, l’odore del muschio, la tradizione del vischio e dell’albero di Natale. Da non sottovalutare che la musica natalizia ha un fascino particolare e diverso da tutti gli altri tipi di canti. Vista l’atmosfera particolare, quasi rarefatta, e assolutamente di grande impatto emotivo del periodo natalizio….perchè non organizzare un matrimonio con questo tema e sfruttare al meglio tutti gli spunti creativi che ci offre?

Ecco un esempio di come declinare gli aspetti essenziali del wedding con questo tema.

Partiamo dagli inviti. Se vogliamo un tipo di matrimonio di stile shabby possiamo scegliere una carta meno lavorata e più rustica, anche la carta d’Amalfi se scegliamo di utilizzare materiali di pregio. Per i colori consiglio di attenersi al galateo senza pasticciare troppo, poiché è facile cadere nel kitsch. iI tema natalizio potrà essere ripreso in un leggero decoro o applicazione.

Allestimento location cerimonia e ricevimento.

L’allestimento riguarda tanti aspetti: l’uso dei fiori, le luci, la mise en place e così via. Per la cerimonia potremo scegliere di addobbare i banchi con ghirlande verdi e applicazioni di rafia, legno, palle di natale di vetro o altri materiali da scegliere in base allo stile della location. I fiori possono essere bianchi o rossi. Le composizioni arricchite di abete bianco, bacche, pigne e pungitopo. Anche noci e melograni possono far parte degli allestimenti. Non dimentichiamo che il melograno è simbolo di prosperità e costituisce un elemento di buon augurio per gli sposi. Per il ricevimento possiamo utilizzare dei piccoli alberi di Natale come centrotavola oppure giocare con abete, frutta e pigne.

I classici colori del Natale sono il rosso, l’oro, l’argento ed il verde. A questi colori possiamo sempre accostare il bianco e qualche punto luce costituito da strass o cristalli ed il gioco è fatto!

Il risultato sarà scenografico, elegante ed originale. La tavola può essere impreziosita da piccoli particolari come un lega tovagliolo in tema: un nastro che avvolge una piccola stecca di cannella o un rametto di pungitopo; da un segnaposto simpatico come un piccolo Babbo Natale di pan di zenzero, una pralina o un piccolo panettone. Altri segnaposto in tema possono essere degli oggetti che rimangono agli invitati e che questi potranno utilizzare per decorare il proprio albero di Natale.

Negli allestimenti natalizi non possono mancare luci (rigorosamente bianche per essere più chic), candele, lanterne e, ovviamente, un bellissimo albero di Natale.

Sperando di aver ispirato qualche coppia amante del Natale vi aspetto al prossimo articolo per descrivervi come affrontare altri aspetti di un Christmas wedding!

Erika

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Check List e Timing List: cosa fare e quando farlo… Erika Consiglia…

Check List e Timing List: cosa fare e quando farlo

Organizzare un grande evento come il matrimonio comporta un grosso impegno di tempo ed energie. Ci sono decisioni da prendere prima di altre, soprattutto se si vuole ottenere ciò che si desidera.

Come fare per non dimenticare nulla, rispettare i tempi necessari e non impazzire????

Costruire una Check List (lista di cose da fare) ed una Timing List ( quando fare le cose). Senza complicarci la vita possiamo realizzare un bel foglio excel con la lista della cose da fare, accanto il giorno o il mese entro cui dovranno essere fatte, ancora accanto uno spazio per le note.
Vi riporto un esempio di massima da personalizzare in base alle caratteristiche del vostro evento:
griglia-preparativi-wedding

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa lista è indicativa e va arricchita in base alle singole esigenze. Potrebbe essere necessario fare la Cresima, il passaporto o altre incombenze. Così come potrebbe succedere di scegliere un tipo di ricevimento molto articolato e quindi di dover prendere ulteriori decisioni oltre a quelle indicate. Anche i tempi sono indicativi e servono per darci una cadenza regolare degli impegni e per tener ben presente l’ordine di importanza degli stessi. In questo modo, spunteremo una voce ogni qual volta avremo portato a termine un compito e potremo tenere sotto controllo la situazione, senza stressarci troppo nell’ansia di dimenticare qualcosa.

Non mi stancherò mai di ripetere alle coppie che è necessario organizzarsi bene per non incorrere in un eccessivo stress dovuto all’enorme quantità delle cose da fare e al grande carico emotivo di questo evento!
Spero di essere riuscita nell’intento di aiutarvi ad organizzare il lavoro da svolgere, affinchè questo non smetta di essere per voi un piacere.

Erika

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Erika Consiglia… Una nuova avventura!

Care lettrici e cari lettori,

inizia per me una nuova avventura: la rubrica “Erika Consiglia…”

Devo ammettere che appena mi è stata proposta questa iniziativa ero restia ad accettare. Tenere una rubrica significa avere un filo diretto tra il proprio lavoro, la proprie emozioni ed esperienze e tantissimi lettori . Tenere una rubrica come questa significa entrare in empatia con i sogni di tanti sposi…è molto impegnativo. Alla fine ho deciso di accettare per motivi molto semplici: amo tantissimo quello che faccio e mi rende felice…quindi, perché non condividerlo???

In questa rubrica scriverò su vari argomenti riguardanti l’organizzazione del matrimonio, cercando di sviscerarne tutti gli aspetti. Fornirò agli sposi consigli, strategie ed indicazioni di stile e bon ton. Inoltre, gli sposi potranno scrivermi per avere chiarimenti, consigli e consulenza…proverò a rispondere a tutti in maniera esaustiva!

Alla prossima!

Erika

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza

Erika consiglia… Nasce la rubrica per i futuri sposi calabresi

Nasce la rubrica su tantissimi e preziosi consigli per i futuri sposi calabresi, curata dall’esperta Erika Sabato, titolare della  Master Dream, wedding e viaggi, di Cosenza.

Ma chi è Erika Sabato?

Erika Sabato è nata nel 1981.

Ha conseguito la laurea in Scienze Turistiche e si è poi specializzata in Valorizzazione dei Sistemi Turistico Culturali. In seguito, ha frequentato il master in Congress Management  realizzato con il patrocinio di Federcongressi ed MPI, le due più importanti realtà italiane nel campo dell’organizzazione di eventi.

Nel 2008 ha aperto l’agenzia di viaggi e tour operator Master Dream. Nel 2010  il suo spirito romantico l’ha spinta ad approfondire il settore dell’organizzazione di matrimoni, attività inserita all’interno dell’ambito di competenze di Master Dream e  che tutt’ora svolge.

Per acquisire tutte le competenze necessarie nel settore wedding ha frequetantato un master avanzato presso una nota azienda del settore Weedings in Italy by Regency San Marino.  Nel corso degli anni ha sviluppato sempre di più competenze nel campo del marketing e della comunicazione, offrendo ad oggi consulenza alle aziende.

Proprio durante i suoi studi sulla comunicazione, nel mentre del suo percorso personale in campo olistico, è iniziata la fusione tra “comunicazione tradizionale” e “comunicazione olistica” e da qui anche la consapevolezza dei bisogni profondi dell’uomo moderno in campo turistico e quindi l’elaborazione delle “Linee Guida del Turismo per Disintossicazione o Depurazione Telematica”, avvenuta nel 2015.

Erika si aggiorna costantemente con corsi di formazione in campo turistico e da due anni anche in campo olistico.

Per qualsiasi consulenza wedding gratuita Erika sarà a vostra disposizione tramite i seguenti canali:

  • scrivendo nei commenti agli articoli della rubrica
  • scrivendo alla mail [email protected]
  • chiamando lo 0984 48 14 65
  • recandovi all’agenzia Master Dream in Via G. Don Mauro, 2 a Cosenza